The transmission of values, for architectural conservation, the historical city and the landscape, or the testimonies that with time have become of document of civilizations value who have gone before, takes place for the commitment of teachers of Monument Restoration. By shared principles arises a specific technique that want to ensure for this generation, but especially for those subsequent, the preservation of the architectural and environmental heritage, like a collective legacy to be handed down for the future. In the essay we try to find the key tool for the teaching of the Monuments Restoration, represented by the Restoration thesis, as it has been formed in the last two decades of the twentieth century and up to the present day. The thesis, as an initial restoration project, represents a significant moment in the trial of a path not only theoretical, but which is characterized on the material substance of the cultural pre-existence. Only after ensuring the maximum stay of the cultural heritage, it has always provided the reuse, the only one able of ensuring the continuous loving care, through the maintenance. The restoration thesis is applied research too, and it is also ongoing monitoring of the same method and the capacity of discernment in order to increase the effective maintenance. It carefully document the state of conservation of the artifacts and is "recognition" tool of the intrinsic and extrinsic values, in anticipation of their possible, sincere and shared conservation, use and enhancement.

La trasmissione dei valori, per la conservazione dell’architettura, della città storica e del paesaggio, o delle testimonianze che con il tempo hanno assunto valore di documento delle civiltà che ci hanno preceduto, avviene per l’impegno dei docenti di Restauro dei Monumenti. Dai principi condivisi scaturisce una specifica metodica che desidera assicurare per questa generazione, ma soprattutto per quelle che ci seguiranno, il mantenimento del patrimonio architettonico e ambientale, quale lascito collettivo da tramandare nei secoli. Nel saggio s’indaga lo strumento, fondamentale della didattica del Restauro dei Monumenti, rappresentato dalle tesi di laurea di Restauro, così come si è andato formando dagli ultimi venti anni del Novecento e fino ai nostri giorni. La tesi di laurea, quale iniziale progetto di restauro, costituisce un momento significativo della sperimentazione di un percorso non esclusivamente teorico, ma che si caratterizza sulla sostanza materica delle preesistenze culturali. Solamente dopo avere assicurato la massima permanenza del patrimonio culturale, è sempre previsto il riuso, il solo capace di garantire l’amorevole cura continua, attraverso la manutenzione. Le tesi di laurea-progetto di restauro, sono anche ricerca applicata, e sono anche verifica continua dello stesso metodo e delle capacità di discernimento per accrescere l’effettivo mantenimento. Esse, infatti, documentano accuratamente lo stato di conservazione dei manufatti e sono strumenti di “riconoscimento” dei valori intrinsechi ed estrinsechi degli stessi, in vista della loro possibile, sincera e diffusa conservazione, fruizione e valorizzazione.

Scaduto, R. (2017). Il progetto per la conservazione dell'architettura storica nelle tesi di laurea di restauro. In C. Di Biase (a cura di), Ricerca e didattica, Sezione 5 - Ricerca/Restauro coordinamento Donatella Fiorani (pp. 923-931). roma : Edizioni Quasar di S. Tognon srl.

Il progetto per la conservazione dell'architettura storica nelle tesi di laurea di restauro

SCADUTO, Rosario
2017

Abstract

La trasmissione dei valori, per la conservazione dell’architettura, della città storica e del paesaggio, o delle testimonianze che con il tempo hanno assunto valore di documento delle civiltà che ci hanno preceduto, avviene per l’impegno dei docenti di Restauro dei Monumenti. Dai principi condivisi scaturisce una specifica metodica che desidera assicurare per questa generazione, ma soprattutto per quelle che ci seguiranno, il mantenimento del patrimonio architettonico e ambientale, quale lascito collettivo da tramandare nei secoli. Nel saggio s’indaga lo strumento, fondamentale della didattica del Restauro dei Monumenti, rappresentato dalle tesi di laurea di Restauro, così come si è andato formando dagli ultimi venti anni del Novecento e fino ai nostri giorni. La tesi di laurea, quale iniziale progetto di restauro, costituisce un momento significativo della sperimentazione di un percorso non esclusivamente teorico, ma che si caratterizza sulla sostanza materica delle preesistenze culturali. Solamente dopo avere assicurato la massima permanenza del patrimonio culturale, è sempre previsto il riuso, il solo capace di garantire l’amorevole cura continua, attraverso la manutenzione. Le tesi di laurea-progetto di restauro, sono anche ricerca applicata, e sono anche verifica continua dello stesso metodo e delle capacità di discernimento per accrescere l’effettivo mantenimento. Esse, infatti, documentano accuratamente lo stato di conservazione dei manufatti e sono strumenti di “riconoscimento” dei valori intrinsechi ed estrinsechi degli stessi, in vista della loro possibile, sincera e diffusa conservazione, fruizione e valorizzazione.
Settore ICAR/19 - Restauro
Scaduto, R. (2017). Il progetto per la conservazione dell'architettura storica nelle tesi di laurea di restauro. In C. Di Biase (a cura di), Ricerca e didattica, Sezione 5 - Ricerca/Restauro coordinamento Donatella Fiorani (pp. 923-931). roma : Edizioni Quasar di S. Tognon srl.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Sira_Scaduto_sez.-5.pdf

accesso aperto

Descrizione: Il file contiene: la copertina del volume Ricerca Didattica Sezione 5, i riferimenti editoriali, l'indice e il saggio "Il progetto per la conservazione dell'architettura storica nelle tesi di restauro"
Dimensione 1.85 MB
Formato Adobe PDF
1.85 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10447/221842
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact