Il saggio affronta il tema del ricorso alla tecnica in politica avendo come focus le funzioni governative. Dopo aver un breve excursus volto ad evidenziare come la questione sia risalente nel tempo, viene esaminato il modo in cui il rapporto tra tecnica e politica si sia inverato nell'esercizio delle funzioni governative e che refluenze abbia avuto sulla nostra forma di governo. Il fil rouge su cui scorre l'intera indagine parte dalla considerazione che tra le due componenti- tecnica e politica - non vi sia a priori un rapporto di conflittualità o di sfida, ma che oggi come ieri non si possa prescindere dal rapporto tra le due dimensioni che vi é sempre stato e che oggi più che mai va elaborato in modo costruttivo atteso che sarebbe inimmaginabile che il processo decisionale pubblico possa svolgersi senza le necessarie competenze tecniche che devono comunque essere <> politicamente. E questo perché il > in quanto specialistico é ontologicamente frazionario e bisognoso di essere inquadrato in un progetto più ampio che ne definisca i fini ultimi. A conferma di ciò vi é la convinzione che la competenza tecnica abbia implicazioni non solo conoscitive, ma anche etiche e politiche che devono per ciò stesso essere inserite in un progetto politico che abbia definito i suoi obiettivi.

Antonella Sciortino, A. (2016). Il governo tra tecnica e politica: le funzioni. In G. Grasso (a cura di), Il Governo tra tecnica e politica: atti del Seminario Annuale dell’Associazione “Gruppo di Pisa” (pp. 9-44). Napoli : Editoriale scientifica.

Il governo tra tecnica e politica: le funzioni

SCIORTINO, Antonella
2016

Abstract

Il saggio affronta il tema del ricorso alla tecnica in politica avendo come focus le funzioni governative. Dopo aver un breve excursus volto ad evidenziare come la questione sia risalente nel tempo, viene esaminato il modo in cui il rapporto tra tecnica e politica si sia inverato nell'esercizio delle funzioni governative e che refluenze abbia avuto sulla nostra forma di governo. Il fil rouge su cui scorre l'intera indagine parte dalla considerazione che tra le due componenti- tecnica e politica - non vi sia a priori un rapporto di conflittualità o di sfida, ma che oggi come ieri non si possa prescindere dal rapporto tra le due dimensioni che vi é sempre stato e che oggi più che mai va elaborato in modo costruttivo atteso che sarebbe inimmaginabile che il processo decisionale pubblico possa svolgersi senza le necessarie competenze tecniche che devono comunque essere <> politicamente. E questo perché il > in quanto specialistico é ontologicamente frazionario e bisognoso di essere inquadrato in un progetto più ampio che ne definisca i fini ultimi. A conferma di ciò vi é la convinzione che la competenza tecnica abbia implicazioni non solo conoscitive, ma anche etiche e politiche che devono per ciò stesso essere inserite in un progetto politico che abbia definito i suoi obiettivi.
Settore IUS/08 - Diritto Costituzionale
https://www.gruppodipisa.it/images/pubblicazioni/2016_Il_governo_tra_tecnica_e_politica.pdf
Antonella Sciortino, A. (2016). Il governo tra tecnica e politica: le funzioni. In G. Grasso (a cura di), Il Governo tra tecnica e politica: atti del Seminario Annuale dell’Associazione “Gruppo di Pisa” (pp. 9-44). Napoli : Editoriale scientifica.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
2016_Il_governo_tra_tecnica_e_politica.pdf

accesso aperto

Dimensione 1.42 MB
Formato Adobe PDF
1.42 MB Adobe PDF Visualizza/Apri
convegno como Antonella Sciortino.pdf

accesso aperto

Dimensione 413.05 kB
Formato Adobe PDF
413.05 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10447/221616
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact