Carlo Scarpa e la sala del dubbio di palazzo Abatellis