L’altro e le sue immagini. Note sul soliloquio