IL DIBATTITO SUL PONTE NON DEVE ESSERE POLITICO