Tra pubblico e privato. La casa bene primario per la città solidale