Tra le suggestioni formali, derivate dall’arte antica, che più appaiono avere influenzato la pittura di Massimo Campigli (1895-1971), il ruolo dei ritratti presenti sulle tombe romane sembra essere stato particolarmente importante. I numerosissimi volti e busti femminili che, in innumerevoli varianti, occupano tanta parte della produzione dell’artista, sia come protagonisti delle raffigurazioni, sia come spettatori delle azioni rappresentate in primo piano, mostrano evidenti rapporti col mondo funerario romano. Poiché il peso di questa tradizione, nell’evoluzione del linguaggio artistico di Campigli, non era ancora stato oggetto di uno studio specifico, il contributo discute una serie di esempi utili a chiarire le modalità e le forme di tale influsso sulla sua pittura.

Rambaldi, S. (2014). Massimo Campigli e i ritratti funerari romani. BOLLETTINO D'ARTE, Aprile-settembre 2014(22-23), 165-176.

Massimo Campigli e i ritratti funerari romani

RAMBALDI, Simone
2014

Abstract

Tra le suggestioni formali, derivate dall’arte antica, che più appaiono avere influenzato la pittura di Massimo Campigli (1895-1971), il ruolo dei ritratti presenti sulle tombe romane sembra essere stato particolarmente importante. I numerosissimi volti e busti femminili che, in innumerevoli varianti, occupano tanta parte della produzione dell’artista, sia come protagonisti delle raffigurazioni, sia come spettatori delle azioni rappresentate in primo piano, mostrano evidenti rapporti col mondo funerario romano. Poiché il peso di questa tradizione, nell’evoluzione del linguaggio artistico di Campigli, non era ancora stato oggetto di uno studio specifico, il contributo discute una serie di esempi utili a chiarire le modalità e le forme di tale influsso sulla sua pittura.
Settore L-ANT/07 - Archeologia Classica
Rambaldi, S. (2014). Massimo Campigli e i ritratti funerari romani. BOLLETTINO D'ARTE, Aprile-settembre 2014(22-23), 165-176.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
47 Rambaldi, Campigli.pdf

non disponibili

Descrizione: Articolo
Tipologia: Versione Editoriale
Dimensione 1.67 MB
Formato Adobe PDF
1.67 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10447/150125
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact