Le interazioni del Hg con l'ambiente costituiscono il ciclo geochimico di questo elemento che si esplica per mezzo di complessi processi fisico-chimici differenti per ciascun comparto geochimico. Si stima che circa i due terzi del mercurio presente in ambiente sia stato prodotto durante il ventesimo secolo, e che il carico di mercurio immesso attualmente sia aumentato di circa 3 volte rispetto agli inizi del 1900 (Mason et al.. 1994). Il comparto ambientale certamente più coinvolto dalle emissioni di mercurio è quello atmosferico, da cui poi l’elemento si diffonde anche negli altri comparti, suolo e sedimenti compresi (Filzgerald & Clarkson, 1991). L’Atmosfera costituisce un importante reservoir temporaneo di mercurio. Infatti, i processi chimici che avvengono in atmosfera trasformano il mercurio dallo stato elementare allo stato bivalente, influenzandone cosi le modalità di trasporto e la velocità di deposizione di questo metallo sulla superficie terrestre. Il mercurio è rilasciato in atmosfera da una varietà di sorgenti naturali (Siegei e Siegei, 1983; Filzgerald, 1986; Xiao et al., 1991; Mason et al.. 1994; Lindberg et al., 1995) ed antropogeniche (Lindqvist et al., 1991; Ferrara et al., 1992; Pirrone et al., 2010; Carpi e Lindberg, 1997; Lacerda, 1997). Le sorgenti naturali includono i vulcani, i suoli, le foreste, i laghi, gli oceani apert i per un i nput totale di circa 2000 lon/anno (Mason et al., 1994); le sorgenti antropogeniche sono principalmente legate alla produzione energetica mediante l’utilizzo di carboni fossili, la combustione e l'incenerimento dei rifiuti, e ad alcuni processi industriali- metallurgici, determinando un flusso totale di circa 4000 lon/anno (Forcella et al., 1997). Il trend delle emissioni di mercurio antropogenico su scala globale è in crescila, soprattutto a causa delle emissioni dai Paesi in forte via di sviluppo (es., Cina, India).

Calabrese, S., Bitetto, M., Parello, F., Bagnato, E. (2015). Il Mercurio nel suolo e in ambiente terrestre. In M. Sprovieri (a cura di), Inquinamento ambientale e salute umana. Il caso studio della rada di Augusta (pp. 165-185). CNR Edizioni.

Il Mercurio nel suolo e in ambiente terrestre

CALABRESE, Sergio;BITETTO, Marcello;PARELLO, Francesco;
2015-01-01

Abstract

Le interazioni del Hg con l'ambiente costituiscono il ciclo geochimico di questo elemento che si esplica per mezzo di complessi processi fisico-chimici differenti per ciascun comparto geochimico. Si stima che circa i due terzi del mercurio presente in ambiente sia stato prodotto durante il ventesimo secolo, e che il carico di mercurio immesso attualmente sia aumentato di circa 3 volte rispetto agli inizi del 1900 (Mason et al.. 1994). Il comparto ambientale certamente più coinvolto dalle emissioni di mercurio è quello atmosferico, da cui poi l’elemento si diffonde anche negli altri comparti, suolo e sedimenti compresi (Filzgerald & Clarkson, 1991). L’Atmosfera costituisce un importante reservoir temporaneo di mercurio. Infatti, i processi chimici che avvengono in atmosfera trasformano il mercurio dallo stato elementare allo stato bivalente, influenzandone cosi le modalità di trasporto e la velocità di deposizione di questo metallo sulla superficie terrestre. Il mercurio è rilasciato in atmosfera da una varietà di sorgenti naturali (Siegei e Siegei, 1983; Filzgerald, 1986; Xiao et al., 1991; Mason et al.. 1994; Lindberg et al., 1995) ed antropogeniche (Lindqvist et al., 1991; Ferrara et al., 1992; Pirrone et al., 2010; Carpi e Lindberg, 1997; Lacerda, 1997). Le sorgenti naturali includono i vulcani, i suoli, le foreste, i laghi, gli oceani apert i per un i nput totale di circa 2000 lon/anno (Mason et al., 1994); le sorgenti antropogeniche sono principalmente legate alla produzione energetica mediante l’utilizzo di carboni fossili, la combustione e l'incenerimento dei rifiuti, e ad alcuni processi industriali- metallurgici, determinando un flusso totale di circa 4000 lon/anno (Forcella et al., 1997). Il trend delle emissioni di mercurio antropogenico su scala globale è in crescila, soprattutto a causa delle emissioni dai Paesi in forte via di sviluppo (es., Cina, India).
Settore GEO/08 - Geochimica E Vulcanologia
Calabrese, S., Bitetto, M., Parello, F., Bagnato, E. (2015). Il Mercurio nel suolo e in ambiente terrestre. In M. Sprovieri (a cura di), Inquinamento ambientale e salute umana. Il caso studio della rada di Augusta (pp. 165-185). CNR Edizioni.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Il caso di studio della Rada di Augusta.pdf

Solo gestori archvio

Dimensione 1.06 MB
Formato Adobe PDF
1.06 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
calabrese et al.pdf

Solo gestori archvio

Tipologia: Versione Editoriale
Dimensione 9.96 MB
Formato Adobe PDF
9.96 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10447/143792
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact