Shadowing e Gis qualitativo: due strumenti per narrare la città