l'articolo concerne la ricostruzione della nozione di res acta nelle legis actiones e del connesso problema dell'individuazione del momento a partire dal quale si verificavano gli effetti preclusivi nelle legis actiones. La ricerca è inoltre utile a rispondere positivamente alla domanda se il magistrato giusdicente potesse fermare in iure una legis actio caratterizzata da errori o omissioni da parte dell'attore sancendo, in questo modo, contro di lui la perdita della lite

Sciortino, S. (2014). Res acta e potere magistratuale di interrompere una legis actio irregolare. ANNALI DEL SEMINARIO GIURIDICO, 57, 209-238.

Res acta e potere magistratuale di interrompere una legis actio irregolare

SCIORTINO, Salvatore
2014-01-01

Abstract

l'articolo concerne la ricostruzione della nozione di res acta nelle legis actiones e del connesso problema dell'individuazione del momento a partire dal quale si verificavano gli effetti preclusivi nelle legis actiones. La ricerca è inoltre utile a rispondere positivamente alla domanda se il magistrato giusdicente potesse fermare in iure una legis actio caratterizzata da errori o omissioni da parte dell'attore sancendo, in questo modo, contro di lui la perdita della lite
Settore IUS/18 - Diritto Romano E Diritti Dell'Antichita'
Sciortino, S. (2014). Res acta e potere magistratuale di interrompere una legis actio irregolare. ANNALI DEL SEMINARIO GIURIDICO, 57, 209-238.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Sciortino-1.pdf

accesso aperto

Dimensione 231.68 kB
Formato Adobe PDF
231.68 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10447/103197
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact