Parlati e parlanti tra argomentazioni e narrazioni