Questo volume affronta il tema del rapporto tra aree verdi e sviluppo urbano sostenibile,studio svolto nell’ambito di una più ampia ricerca sulla sostenibilità. Il volume è articolato in tre parti: il primo capitolo affronta temi di natura generale sui concetti e le interpretazioni della “ sostenibilità” ,in particolare con riferimento al ruolo dei parchi nel processo dello sviluppo urbano sostenibile. Il secondo capitolo si occupa del ruolo delle aree verdi in diversi contesti urbani,attraverso alcune esperienze italiane e straniere. Il terzo capitolo descrive il caso di studio affrontato nella ricerca: Palermo e il Real Parco della Favorita; introduce questa terza parte una carrellata sul sistema del verde a Palermo,affrontando il problema a partire dall’attuazione delle previsioni contenute negli strumenti urbanistici del dopoguerra. Nei paragrafi successivi si affronta lo studio del parco,partendo dalle vicende storiche,attraverso i duecento anni di vita fino ai giorni nostri. Conclude questo capitolo una i potesi di assetto che coinvolge in un sistema unitario il parco e le ville storiche che ancora punteggiano la Piana dei Colli (con relativi giardini e pertinenze),il cui disegno naturale produce uno scenario di incomparabile bellezza,esaltato dagli artifici delle “ gemme” superstiti del patrimonio storico monumentale della Piana dei Colli e del parco. Corredano il volume nove tavole di analisi e di progetto relative al parco e al sistema paesaggistico della riserva e della Piana dei Colli.

Leone, M. (2012). La riqualificazione delle aree verdi come elemento strategico dello sviluppo urbano sostenibile. ROMA : Aracne.

La riqualificazione delle aree verdi come elemento strategico dello sviluppo urbano sostenibile

LEONE, Manfredi
2012

Abstract

Questo volume affronta il tema del rapporto tra aree verdi e sviluppo urbano sostenibile,studio svolto nell’ambito di una più ampia ricerca sulla sostenibilità. Il volume è articolato in tre parti: il primo capitolo affronta temi di natura generale sui concetti e le interpretazioni della “ sostenibilità” ,in particolare con riferimento al ruolo dei parchi nel processo dello sviluppo urbano sostenibile. Il secondo capitolo si occupa del ruolo delle aree verdi in diversi contesti urbani,attraverso alcune esperienze italiane e straniere. Il terzo capitolo descrive il caso di studio affrontato nella ricerca: Palermo e il Real Parco della Favorita; introduce questa terza parte una carrellata sul sistema del verde a Palermo,affrontando il problema a partire dall’attuazione delle previsioni contenute negli strumenti urbanistici del dopoguerra. Nei paragrafi successivi si affronta lo studio del parco,partendo dalle vicende storiche,attraverso i duecento anni di vita fino ai giorni nostri. Conclude questo capitolo una i potesi di assetto che coinvolge in un sistema unitario il parco e le ville storiche che ancora punteggiano la Piana dei Colli (con relativi giardini e pertinenze),il cui disegno naturale produce uno scenario di incomparabile bellezza,esaltato dagli artifici delle “ gemme” superstiti del patrimonio storico monumentale della Piana dei Colli e del parco. Corredano il volume nove tavole di analisi e di progetto relative al parco e al sistema paesaggistico della riserva e della Piana dei Colli.
Settore ICAR/15 - Architettura Del Paesaggio
978-88-548-5511-3
www.aracneeditrice.it
Leone, M. (2012). La riqualificazione delle aree verdi come elemento strategico dello sviluppo urbano sostenibile. ROMA : Aracne.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
M1 - 2012 - La riqualificazione delle aree verdi come elemento strategico dello sviluppo urbano sostenibile.pdf

accesso aperto

Dimensione 7.13 MB
Formato Adobe PDF
7.13 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10447/75699
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact