Dal feudo alla proprietà: il caso della ducea di Bronte