La monografia tratta organicamente, e per la prima volta, tutte le attestazioni conosciute di edifici pubblici costruiti o restaurati nell’epoca nota col nome di “Anarchia Militare” (235-284 d.C.). La documentazione raccolta, costituita da tutte le testimonianze reperibili nell’intero territorio dell’impero romano, permette di accertare che, pur nella complessità della situazione storica, non vi fu una reale interruzione dei provvedimenti nel campo dell’edilizia pubblica, la quale continuò con differenti modalità nella scelta degli interventi da eseguire e nel ruolo dei rispettivi committenti.

Rambaldi, S. (2009). L’edilizia pubblica nell’impero romano all’epoca dell’Anarchia Militare (235-284 d.C.). Bologna : Ante Quem.

L’edilizia pubblica nell’impero romano all’epoca dell’Anarchia Militare (235-284 d.C.)

RAMBALDI, Simone
2009-01-01

Abstract

La monografia tratta organicamente, e per la prima volta, tutte le attestazioni conosciute di edifici pubblici costruiti o restaurati nell’epoca nota col nome di “Anarchia Militare” (235-284 d.C.). La documentazione raccolta, costituita da tutte le testimonianze reperibili nell’intero territorio dell’impero romano, permette di accertare che, pur nella complessità della situazione storica, non vi fu una reale interruzione dei provvedimenti nel campo dell’edilizia pubblica, la quale continuò con differenti modalità nella scelta degli interventi da eseguire e nel ruolo dei rispettivi committenti.
Settore L-ANT/07 - Archeologia Classica
978-88-7849-042-0
Rambaldi, S. (2009). L’edilizia pubblica nell’impero romano all’epoca dell’Anarchia Militare (235-284 d.C.). Bologna : Ante Quem.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10447/71334
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact