Se l’avanguardia gioca con la rete