La percezione narrativa dello spazio