The research investigates about the aspects of lighting for archaeological sites or part of them. The charm of an archaeological site or a monument comes from the perception of its whole environmental context, both for functional lighting and artistic valorization. The aim of the thesis is describing the role of the light in the process of development and communication of archaeological heritage, with special reference to a possible integration between permanence and innovation. The research presents the study of a sample of Italian and international case studies, seen in their historical, archaeological and museological aspects. The emphasis is on what should be the most effective lighting system for the monumental sites, one respecting the ruins and the authenticity of the context, at the same time bringing out their architectural, historical and symbolic significance.

La ricerca indaga sugli aspetti di illuminazione per i siti archeologici o parte di essi. Il fascino di un sito archeologico o di un monumento deriva dalla percezione di tutto il suo intero contesto ambientale, sia per quanto riguarda l'illuminazione funzionale che artistica. Lo scopo della monografia è quello di descrivere il ruolo della luce nel processo di sviluppo della conoscenza e la comunicazione dei beni archeologici, con particolare riferimento ad una possibile integrazione tra permanenza (tradizione) e innovazione. La ricerca presenta lo studio di un campione di casi di studio italiani e internazionali, visto nei loro aspetti storici, archeologici e museografici. L'attenzione è posta su quale dovrebbe essere il sistema di illuminazione più efficace per i siti monumentali, con rispetto delle rovine e l'autenticità del contesto.

Di Salvo, S. (2012). Luce e colori sulle rovine. Strategie museografiche per la comunicazione dell'archeologia. Roma : Aracne.

Luce e colori sulle rovine. Strategie museografiche per la comunicazione dell'archeologia

DI SALVO, Santina
2012-01-01

Abstract

La ricerca indaga sugli aspetti di illuminazione per i siti archeologici o parte di essi. Il fascino di un sito archeologico o di un monumento deriva dalla percezione di tutto il suo intero contesto ambientale, sia per quanto riguarda l'illuminazione funzionale che artistica. Lo scopo della monografia è quello di descrivere il ruolo della luce nel processo di sviluppo della conoscenza e la comunicazione dei beni archeologici, con particolare riferimento ad una possibile integrazione tra permanenza (tradizione) e innovazione. La ricerca presenta lo studio di un campione di casi di studio italiani e internazionali, visto nei loro aspetti storici, archeologici e museografici. L'attenzione è posta su quale dovrebbe essere il sistema di illuminazione più efficace per i siti monumentali, con rispetto delle rovine e l'autenticità del contesto.
Settore ICAR/12 - Tecnologia Dell'Architettura
Settore ICAR/16 - Architettura Degli Interni E Allestimento
978-88-548-4995-2
Di Salvo, S. (2012). Luce e colori sulle rovine. Strategie museografiche per la comunicazione dell'archeologia. Roma : Aracne.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
LUCECOLORIARACNE.pdf

accesso aperto

Dimensione 6.2 MB
Formato Adobe PDF
6.2 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10447/63987
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact