Dissoluzione dell'ego e illusorietà del soggetto nel "Monsieur Teste" di Paul Valery