Nell’ambito della valutazione e del controllo della qualità tecnologica in edilizia, la conoscenza del comportamento nel tempo dei prodotti e componenti complessi per l’edilizia, risulta aspetto fondamentale, in particolare per quei prodotti tecnologicamente “innovativi” per i quali la normativa non prevede ancora prove specifiche per valutarne la durabilità. In particolare, oggi risulta sempre più diffuso l’impiego di sistemi assemblati o con connessioni tra materiali di diversa natura, tra cui i sistemi legno-acciaio, ottenuti rinforzando le travi in legno lamellare con piastre in acciaio forate, incollati mediante una resina epossidica bicomponente. Tali sistemi, che sono stati già oggetto di sperimentazione sul comportamento a flessione del sistema trave in legno lamellare e solaio collaborante in calcestruzzo, affidano la loro efficacia in riguardo alla resistenza ed alla rigidezza attraverso gli sforzi di taglio e gli spostamenti relativi che in caso di buona collaborazione legno-acciaio sono molto ridotti. Il presente studio si occupa di indagare la durabilità delle caratteristiche di aderenza legno-resina-acciaio del sistema, attraverso una sperimentazione condotta su campioni secondo le procedure della normativa ISO 15686. Dopo una prima fase di studio del sistema agenti-azioni-effetti è stato messo a punto un ciclo di invecchiamento accelerato e sono state effettuate le indagini in laboratorio in camera climatica. Il comportamento della connessione dopo vari livelli di invecchiamento è stato analizzato attraverso prove meccaniche di resistenza al taglio, azioni cui il sistema è sottoposto in esercizio, considerando sia le sollecitazioni climatiche che possono condizionare il comportamento dei singoli componenti del sistema: resina, acciaio e legno lamellare, sia il sistema nel suo insieme per cui risulta critico il comportamento all’interfaccia legno-resina e resina-acciaio. I risultati ottenuti hanno fornito indicazioni interessanti sul comportamento del sistema nel tempo. Infatti con l’avanzare dei cicli di invecchiamento si è manifestata una progressiva riduzione del carico massimo a rottura, mantenendo caratteristiche di rigidezza elevata, con spostamenti relativi ridottissimi anche sui campioni più invecchiati.

Alaimo, G., Failla, A., Accurso, F., Tesè, F. (2010). The Durability of Composite Wood-Steel Systems. In Building a better world. Salford.

The Durability of Composite Wood-Steel Systems

ALAIMO, Giuseppe;FAILLA, Andrea;
2010-01-01

Abstract

Nell’ambito della valutazione e del controllo della qualità tecnologica in edilizia, la conoscenza del comportamento nel tempo dei prodotti e componenti complessi per l’edilizia, risulta aspetto fondamentale, in particolare per quei prodotti tecnologicamente “innovativi” per i quali la normativa non prevede ancora prove specifiche per valutarne la durabilità. In particolare, oggi risulta sempre più diffuso l’impiego di sistemi assemblati o con connessioni tra materiali di diversa natura, tra cui i sistemi legno-acciaio, ottenuti rinforzando le travi in legno lamellare con piastre in acciaio forate, incollati mediante una resina epossidica bicomponente. Tali sistemi, che sono stati già oggetto di sperimentazione sul comportamento a flessione del sistema trave in legno lamellare e solaio collaborante in calcestruzzo, affidano la loro efficacia in riguardo alla resistenza ed alla rigidezza attraverso gli sforzi di taglio e gli spostamenti relativi che in caso di buona collaborazione legno-acciaio sono molto ridotti. Il presente studio si occupa di indagare la durabilità delle caratteristiche di aderenza legno-resina-acciaio del sistema, attraverso una sperimentazione condotta su campioni secondo le procedure della normativa ISO 15686. Dopo una prima fase di studio del sistema agenti-azioni-effetti è stato messo a punto un ciclo di invecchiamento accelerato e sono state effettuate le indagini in laboratorio in camera climatica. Il comportamento della connessione dopo vari livelli di invecchiamento è stato analizzato attraverso prove meccaniche di resistenza al taglio, azioni cui il sistema è sottoposto in esercizio, considerando sia le sollecitazioni climatiche che possono condizionare il comportamento dei singoli componenti del sistema: resina, acciaio e legno lamellare, sia il sistema nel suo insieme per cui risulta critico il comportamento all’interfaccia legno-resina e resina-acciaio. I risultati ottenuti hanno fornito indicazioni interessanti sul comportamento del sistema nel tempo. Infatti con l’avanzare dei cicli di invecchiamento si è manifestata una progressiva riduzione del carico massimo a rottura, mantenendo caratteristiche di rigidezza elevata, con spostamenti relativi ridottissimi anche sui campioni più invecchiati.
Settore ICAR/11 - Produzione Edilizia
mag-2010
CIB World Building Congress 2010
Salford Quays, United Kingdom
10-13 Maggio 2010
00
Alaimo, G., Failla, A., Accurso, F., Tesè, F. (2010). The Durability of Composite Wood-Steel Systems. In Building a better world. Salford.
Proceedings (atti dei congressi)
Alaimo, G; Failla, A; Accurso, F; Tesè, F
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
CIB Salford full paper 2010.doc

accesso aperto

Descrizione: Articolo originale in inglese
Dimensione 2.71 MB
Formato Microsoft Word
2.71 MB Microsoft Word Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10447/61463
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact