L'analisi del tema della 'parvenza' (Schein) condotta all'interno dell'orizzonte kantiano, hegeliano, schellinghiano, permette di evidenziare non solo il ruolo eminentemente positivo dello Schein sul piano critico-trascendentale, ma anche il debito kantiano che anima tanto la filosofia di Hegel quanto quella di Schelling.

Tagliavia, G. (2006). Critica della parvenza. Kant, Hegel, Schelling. Milano : Mimesis.

Critica della parvenza. Kant, Hegel, Schelling

TAGLIAVIA, Grazia
2006-01-01

Abstract

L'analisi del tema della 'parvenza' (Schein) condotta all'interno dell'orizzonte kantiano, hegeliano, schellinghiano, permette di evidenziare non solo il ruolo eminentemente positivo dello Schein sul piano critico-trascendentale, ma anche il debito kantiano che anima tanto la filosofia di Hegel quanto quella di Schelling.
Settore M-FIL/03 - Filosofia Morale
978-88-8483-520-8
Tagliavia, G. (2006). Critica della parvenza. Kant, Hegel, Schelling. Milano : Mimesis.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10447/60957
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact