La prescrizione del reato è istituto penalistico straordinariamente complesso e di indubbio rilievo strategico per l’equilibrio del sistema penale. Il nesso indissolubile con le funzioni della pena ed il regime giuridico di tipo oggettivo, improntato a sostanziale automatismo ne rivelano il reale significato di elemento strutturale della repressione penale, indispensabile per assicurare la conformità delle dinamiche punitive al naturale decorso delle cose e della vita. Più che una fattispecie di mera non-punibilità sopravvenuta, la prescrizione del reato costituisce dunque una condizione essenziale in negativo per l’applicazione delle norme incriminatrici di parte speciale, per ognuna delle quali – salva l’eccezione dei crimini imprescrittibili – vige in sostanza una norma complementare che ne condiziona l’applicazione rispetto ai fatti remoti nel tempo. A partire dalla proposta di una nuova collocazione dogmatica e grazie ad un approccio di analisi di tipo integrato – incline a coniugare categorie teoriche e istanze di politica criminale, ragioni di diritto sostanziale e risvolti processuali –, il volume giunge ad ipotizzare un modello di disciplina alternativo a quello vigente, capace di sincronizzare i tempi dell’oblio del reato con quelli della memoria alimentata dal processo, senza però snaturare o svilire l’autentica ratio e le funzioni costitutive della prescrizione del reato, quale istituto di diritto penale sostanziale.

Siracusa Licia (2022). Oblio e memoria del reato nel sistema penale. Torino : Giappichelli.

Oblio e memoria del reato nel sistema penale

Siracusa Licia
2022-01-01

Abstract

La prescrizione del reato è istituto penalistico straordinariamente complesso e di indubbio rilievo strategico per l’equilibrio del sistema penale. Il nesso indissolubile con le funzioni della pena ed il regime giuridico di tipo oggettivo, improntato a sostanziale automatismo ne rivelano il reale significato di elemento strutturale della repressione penale, indispensabile per assicurare la conformità delle dinamiche punitive al naturale decorso delle cose e della vita. Più che una fattispecie di mera non-punibilità sopravvenuta, la prescrizione del reato costituisce dunque una condizione essenziale in negativo per l’applicazione delle norme incriminatrici di parte speciale, per ognuna delle quali – salva l’eccezione dei crimini imprescrittibili – vige in sostanza una norma complementare che ne condiziona l’applicazione rispetto ai fatti remoti nel tempo. A partire dalla proposta di una nuova collocazione dogmatica e grazie ad un approccio di analisi di tipo integrato – incline a coniugare categorie teoriche e istanze di politica criminale, ragioni di diritto sostanziale e risvolti processuali –, il volume giunge ad ipotizzare un modello di disciplina alternativo a quello vigente, capace di sincronizzare i tempi dell’oblio del reato con quelli della memoria alimentata dal processo, senza però snaturare o svilire l’autentica ratio e le funzioni costitutive della prescrizione del reato, quale istituto di diritto penale sostanziale.
Settore IUS/17 - Diritto Penale
979-12-211-0325-0
Siracusa Licia (2022). Oblio e memoria del reato nel sistema penale. Torino : Giappichelli.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
2022 - oblio e memoria mono..pdf

Solo gestori archvio

Tipologia: Versione Editoriale
Dimensione 4.38 MB
Formato Adobe PDF
4.38 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10447/578888
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact