Negli ultimi decenni del Novecento, grazie all’affermarsi delle tematiche ecologiche e al maggior peso esercitato dalle questioni biologiche sui domini d’indagine della filosofia, si è riscoperta la solidità concettuale del vincolo fra forma e vita, in una contaminazione di saperi che ha dato origine a percorsi di grande interesse fra le due discipline. Essa ha favorito, in particolare, la riscoperta di prospettive teoriche – come la Morfologia – a lungo trascurate dal dibattito scientifico, poiché interessate a indagare solo l’“apparire” del vivente e il suo manifestarsi alla nostra sensibilità. Nell’ambito di tale riscoperta un ruolo importante è svolto da Ernst Haeckel, discepolo di Darwin e artista dilettante, le cui opere contribuirono alla diffusione dell’evoluzionismo nell’Europa di fine Ottocento. Scienziato per professione e artista per passione, Haeckel mise l’arte a disposizione delle sue ricerche, promuovendo la riabilitazione della Morfologia nella sua vocazione anti-riduzionistica e facendosi portavoce di una visione unitaria del vivente, capace di superare i tradizionali confini disciplinari e di gettare le fondamenta di una nuova Estetica biologica.

Maggiore V (2020). Ernst Haeckel tra Estetica e Morfologia. Un pensiero che prende forma. Verona : QuiEdit.

Ernst Haeckel tra Estetica e Morfologia. Un pensiero che prende forma

Maggiore V
2020-01-01

Abstract

Negli ultimi decenni del Novecento, grazie all’affermarsi delle tematiche ecologiche e al maggior peso esercitato dalle questioni biologiche sui domini d’indagine della filosofia, si è riscoperta la solidità concettuale del vincolo fra forma e vita, in una contaminazione di saperi che ha dato origine a percorsi di grande interesse fra le due discipline. Essa ha favorito, in particolare, la riscoperta di prospettive teoriche – come la Morfologia – a lungo trascurate dal dibattito scientifico, poiché interessate a indagare solo l’“apparire” del vivente e il suo manifestarsi alla nostra sensibilità. Nell’ambito di tale riscoperta un ruolo importante è svolto da Ernst Haeckel, discepolo di Darwin e artista dilettante, le cui opere contribuirono alla diffusione dell’evoluzionismo nell’Europa di fine Ottocento. Scienziato per professione e artista per passione, Haeckel mise l’arte a disposizione delle sue ricerche, promuovendo la riabilitazione della Morfologia nella sua vocazione anti-riduzionistica e facendosi portavoce di una visione unitaria del vivente, capace di superare i tradizionali confini disciplinari e di gettare le fondamenta di una nuova Estetica biologica.
Settore M-FIL/04 - Estetica
9788864645759
http://www.thaumazein.it/wp-content/uploads/2020/05/Ernst-Haeckel-e-la-morfologia.pdf
Maggiore V (2020). Ernst Haeckel tra Estetica e Morfologia. Un pensiero che prende forma. Verona : QuiEdit.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Ernst-Haeckel-e-la-morfologia_compressed.pdf

accesso aperto

Descrizione: monografia
Tipologia: Versione Editoriale
Dimensione 5.5 MB
Formato Adobe PDF
5.5 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10447/535026
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact