Impasse relazionale e solipsismo in "Con gli occhi chiusi" e altri saggi tozziani