Il pedagogista ed il bambino con l’afasia dei bilingui. Una possibile prospettiva d’aiuto