La forma breve al culmine tra imperativi naturalisti e tentazioni alternative