L’ALIMENTAZIONE NEI PAZIENTI ISTITUZIONALIZZANTI AFFETTI DA DEMENZA TIPO ALZHEIMER