The project proposes a new relationship between built space, traffic and public space, becoming an urban hub that can be used by citizens and opened up to the neighborhood. The volumetric system, simple and recognizable, is made up of three volumes. Public functions are recognizable thanks to materials and shapes: the library, the auditorium, the multi-purpose hall space. The library is covered with ceramic tiles handcrafted with recycled material, of different colors, on which the signs of the presence of students and citizens can be imprinted: names, drawings, thoughts, slogans. Thus becomes a communication board, changeable, alive. A rational use of natural resources takes place through the study of a compact and geometrically regular shape, the casing well insulated thermally and acoustically, the elimination of thermal bridges, indirect and controlled light, natural cross-ventilation, use of renewable energy sources

Il progetto propone un nuovo rapporto fra spazio costruito, viabilità e spazio pubblico, divenendo fulcro urbano fruibile dai cittadini e aperto al quartiere. L’impianto volumetrico, semplice e riconoscibile, è formato da tre volumi. Le funzioni di tipo pubblico sono riconoscibili grazie a materiali e forme: la biblioteca, l’auditorium, lo spazio polifunzionale della hall. La biblioteca è rivestita da formelle di ceramica realizzate artigianalmente con materiale riciclato, di colori differenti, sulle quali possono essere impressi i segni della presenza degli studenti e dei cittadini: nomi, disegni, pensieri, slogan. Diventa così una lavagna di comunicazione, mutevole, viva. Un razionale utilizzo delle risorse naturali, avviene attraverso, lo studio di una forma compatta e geometricamente regolare, l'involucro ben isolato termicamente e acusticamente, l'abbattimento dei ponti termici, la luce indiretta e controllata, la ventilazione naturale incrociata, l'utilizzo di fonti di energia rinnovabili, e la raccolta e il riutilizzo delle acque meteoriche per un uso irriguo.

Farina Giuseppina, F.S. (2018). SCUOLE INNOVATIVE- concorso di idee-proposte ideative premiate e menzionate. Area: Comune di Lentini, progetto secondo classificato [Progetto architettonico].

SCUOLE INNOVATIVE- concorso di idee-proposte ideative premiate e menzionate. Area: Comune di Lentini, progetto secondo classificato

FARINA, Giuseppina
;
FAZZI, SEBASTIANO
;
2018-01-01

Abstract

Il progetto propone un nuovo rapporto fra spazio costruito, viabilità e spazio pubblico, divenendo fulcro urbano fruibile dai cittadini e aperto al quartiere. L’impianto volumetrico, semplice e riconoscibile, è formato da tre volumi. Le funzioni di tipo pubblico sono riconoscibili grazie a materiali e forme: la biblioteca, l’auditorium, lo spazio polifunzionale della hall. La biblioteca è rivestita da formelle di ceramica realizzate artigianalmente con materiale riciclato, di colori differenti, sulle quali possono essere impressi i segni della presenza degli studenti e dei cittadini: nomi, disegni, pensieri, slogan. Diventa così una lavagna di comunicazione, mutevole, viva. Un razionale utilizzo delle risorse naturali, avviene attraverso, lo studio di una forma compatta e geometricamente regolare, l'involucro ben isolato termicamente e acusticamente, l'abbattimento dei ponti termici, la luce indiretta e controllata, la ventilazione naturale incrociata, l'utilizzo di fonti di energia rinnovabili, e la raccolta e il riutilizzo delle acque meteoriche per un uso irriguo.
2018
Questo volume contiene l’esito del Concorso di idee avviato per realizzare oltre 50 edifici scolatici di nuova costruzione in tutto il territorio nazionale costruiti sulla base di progetti innovativi dal punto di vista architettonico, impiantistico, dell’efficienza energetica della sicurezza strutturale antisismica, caratterizzati da nuovi ambienti di apprendimento e da una forte apertura al territorio e finanziati grazie a un investimento cospicuo di 350 milioni di euro. I progetti, ispirati anche dai contributi delle studentesse e degli studenti che sono stati chiamati ad esprimere le proprie esigenze, sono stati valutati da un’apposita Commissione giudicatrice. La partecipazione al concorso è stata imponente. Sono state presentate 1.238 proposte ideative corrispondenti a oltre 3.000 professionisti, 7.428 gli elaborati pervenuti. Il volume contiene i progetti premiati nel Concorso di idee: per area geografica sono stati pubblicati gli elaborati grafici dei progetti classificati primo secondo e terzo, più gli eventuali progetti menzionati.
Farina Giuseppina, F.S. (2018). SCUOLE INNOVATIVE- concorso di idee-proposte ideative premiate e menzionate. Area: Comune di Lentini, progetto secondo classificato [Progetto architettonico].
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
estratto da scuole innovative.pdf

accesso aperto

Dimensione 1.89 MB
Formato Adobe PDF
1.89 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10447/289226
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact