Buona fede, ragionevolezza e «efficacia immediata» dei principi