Il libro propone un'interpretazione delle principali teorie retoriche novecentesche mettendo in discussione la tradizione plurisecolare che, vedendo ben distinte (al limite, opposte) la funzione informativa e quella persuasiva del linguaggio, oppone la persuasione alla verità. Il superamento di questa opposizione può venire dalla retorica classica. Attraverso un viaggio tra le tappe del percorso di rinascita della retorica, si propone un'idea di retorica come luogo nel quale emerge l'intreccio, cruciale per la riflessione sulla natura umana, tra linguaggio, cognizione, desiderio e responsabilità.

Piazza, F. (2004). Linguaggio, Persuasione e Verità. La retorica nel novecento. ROMA : Carocci.

Linguaggio, Persuasione e Verità. La retorica nel novecento

PIAZZA, Francesca
2004

Abstract

Il libro propone un'interpretazione delle principali teorie retoriche novecentesche mettendo in discussione la tradizione plurisecolare che, vedendo ben distinte (al limite, opposte) la funzione informativa e quella persuasiva del linguaggio, oppone la persuasione alla verità. Il superamento di questa opposizione può venire dalla retorica classica. Attraverso un viaggio tra le tappe del percorso di rinascita della retorica, si propone un'idea di retorica come luogo nel quale emerge l'intreccio, cruciale per la riflessione sulla natura umana, tra linguaggio, cognizione, desiderio e responsabilità.
88-430-3208-9
Piazza, F. (2004). Linguaggio, Persuasione e Verità. La retorica nel novecento. ROMA : Carocci.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10447/24852
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact