Sulla necessità dei termini correttivi per lo studio di sistemi non lineari sollecitati da processi parametrici Poissoniani