Il "fronte del porto" come frontiera di nuovi spazi pubblici