La dimensione spazio-temporale nella Frühe Neuzeit. Il caso del Fortunatus