Game plays a valuable role in all phases of life, because it brings out the peculiar personal excellences of each one. The book by Giuseppa Compagno and Giuseppa Cappuccio investigates the pedagogical dimension of the game. It starts from two point of view: that of the Neuroeducation and that of Video education. The intent is to highlight the potential of recreational practice and the possible methodological applications of the use of the game in the pedagogical-didactic field. The book provides not only some ideas useful for a reconnaissance on the game in the brain-based perspective and in the field of Video Education but also offers some practical-operational indications to frame the play activity in the context of neurodidactic design and video game.

Il gioco svolge una funzione preziosa in tutte le fasi della vita, in quanto fa emergere le peculiari eccellenze personali di ciascuno. Il libro di Giuseppa Compagno e di Giuseppa Cappuccio indaga la dimensione educativa del gioco a partire da due dall'ambito della Neuroeducation e quello della Video education rispetto a due distinti angoli visuali: il mondo dei videogame con il comune intento di porre in risalto le potenzialità della pratica ludica e le possibili applicazioni metodologiche dell’utilizzo del gioco in campo pedagogico-didattico. Il libro fornisce non solo alcuni spunti utili ad una ricognizione sul gioco nella prospettiva brain-based e nell’ambito della Video Education ma propone anche alcune indicazioni pratico-operative per inquadrare l’attività ludica nel contesto della progettazione neurodidattica e video ludica.

Cappuccio, G., & Compagno, G. (2015). La mente in gioco. Percorsi didattici tra Neuroeducation e Video Education. Roma : Aracne Editrice.

La mente in gioco. Percorsi didattici tra Neuroeducation e Video Education

CAPPUCCIO, Giuseppa;COMPAGNO, Giuseppa
2015

Abstract

Il gioco svolge una funzione preziosa in tutte le fasi della vita, in quanto fa emergere le peculiari eccellenze personali di ciascuno. Il libro di Giuseppa Compagno e di Giuseppa Cappuccio indaga la dimensione educativa del gioco a partire da due dall'ambito della Neuroeducation e quello della Video education rispetto a due distinti angoli visuali: il mondo dei videogame con il comune intento di porre in risalto le potenzialità della pratica ludica e le possibili applicazioni metodologiche dell’utilizzo del gioco in campo pedagogico-didattico. Il libro fornisce non solo alcuni spunti utili ad una ricognizione sul gioco nella prospettiva brain-based e nell’ambito della Video Education ma propone anche alcune indicazioni pratico-operative per inquadrare l’attività ludica nel contesto della progettazione neurodidattica e video ludica.
Settore M-PED/04 - Pedagogia Sperimentale
Settore M-PED/03 - Didattica E Pedagogia Speciale
978-88-548-8588-2
Cappuccio, G., & Compagno, G. (2015). La mente in gioco. Percorsi didattici tra Neuroeducation e Video Education. Roma : Aracne Editrice.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
2015 Libro la mente in gioco.pdf

non disponibili

Descrizione: Libro
Tipologia: Versione Editoriale
Dimensione 1.35 MB
Formato Adobe PDF
1.35 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10447/148190
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact