Scheda IV.16, argentiere palermitano del 1755, console Antonino Pensallorto, calice, argento dorato sbalzato e cesellato, Alcamo (TP), Museo d'Arte Sacra della Basilica Santa Maria Assunta