L’uomo vivificato. Il "ganzer Mensch" come ideale antropologico della "Wirkungsästhetik" tra primo illuminismo e filosofia popolare