Dalla teoria delle equazioni irrazionali ai numeri bicomplessi nella prima metà dell’ottocento